A che serve avere un blog…

…Se ogni tanto non lo usi per mandare affanculo qualcuno/qualcosa?

Ed oggi è il turno dei farmacisti di FederFarma, che hanno deciso di scioperare ad oltranza per difendere un pezzettino del loro considerevole guadagno, a vantaggio esclusivamente delle proprie tasche e a danno delle tasche dei malati.

Tutte le balle che i farmacisti hanno sostenuto per anni, contro la vendita libera dei farmaci da banco, (cioè sulla indispensabile professionalità necessaria a consegnare la scatolina delle aspirine a chi la chiede) sono così evidenti che non occorre neanche argomentare. Tanto più che nell’ultimo incontro i farmacisti, sapete cosa hanno proposto al ministro Bersani? Di liberalizzare la vendita dei farmaci da banco in tutti gli esercizi commerciali, dagli autogrill ai tabaccai, però dopo aver fatto una lista di quei medicinali da banco che "non sono pericolosi". Che ganzi, eh?

Quanto poi ai farmacisti Federfarma stia a cuore la salute dei loro clienti balza ulteriormente agli occhi con questo sciopero ad oltranza, indiscriminato e selvaggio, che colpirà chi ha più difficoltà a muoversi, chi ha bisogno inderogabilmente di certi medicinali, chi abita in zone con poche farmacie comunali.

Farmacisti Federfarma: andate af-fan-culo sentitamente; e quando ci siete andati VERGOGNATEVI!

13 pensieri su “A che serve avere un blog…

  1. ely, più grosse? una fucking machine?

    sidgi, ti offro da bere, vai. 😉

    ameliebe: spero in una reazione di pubblica solidarietà a Bersani (facciamola!).

  2. non parliamo allora di quando scioperano gli operai. a me piacerebbe invertire i ruoli, ci penso spesso: i farmacisti per un mese a catena in fonderia, per esempio

  3. valeart: riguardo ai tuoi lavori, intendevo dire che sono piuttosto eterogenei, e non vedo bene quali siano esercizi di tecnica (seppure non copiati) e quali opere che rappresentano il tuo linguaggio.

    ameliebe: che poi tra il tassista che teme di finire disoccupato e il proprietario di farmacia (perché lo sciopero riguarda i proprietari) che teme di scendere sotto i 200.000 euro l’anno le ragioni hanno un peso differente, direi.

    sonatrice: a presto, sì. ti seguo. 🙂

  4. Ciao! Finalmente riesco a visualizzare tutto, doveva essere un problema mio. Complimenti anche a te per il blog, mi piace molto! 😉 Pienamente d’accordo sui farmacisti, ci manca solo di vedere i notai a manifestare e poi siamo apposto. Un bacio e a presto!

  5. ely, stai propagandando la tua wishlist? 😉 ok, prendo nota.

    supermora: oggi attacco un manifestino sulla prima farmacia chiusa che trovo, sacripante!

    vale, poi ti scrivo, anche se nel tuo blog si fa fatica a distinguere tra i lavori “tuoi” e le esercitazioni.

    gabbry: vale?

  6. scusa l’intromissione…ma i blog oltre che a mandare a quel paese qualcuno,servono anche come scambio di opinioni.ho letto da qualche parte,e nn ricordo dove,che tieni un corso di pittura.io dipingo,sto per laurearmi all’accademia di belle arti e mi piacerebbe avere un tuo parere sui miei lavori che trovi nel mio blog.sempre che tu ne abbia voglia 🙂

    scusa ancora per l’intromissione,vale

  7. guarda hai ragionissima ce li mando pure io…

    Farmacisti andate AFFANCU’!!

    p.s tnx per la proposta di aiuto-template ma diciamo ke lo lascio cosi x ora 😉

I commenti sono chiusi.