Audio-racconto n.2

Da Centuria di Giorgio Manganelli: Uno (centuria n°1)

Altro file audio. Le centurie (così, secondo Calvino, si indicavano i vari raccontini – 100 – di una pagina che formano Centuria) dovrebbero prestarsi a fare file audio. Anche se non si può leggere, o ascoltare, questo straordinario libro senza raggruppare in un’unica lettura un tot di queste storie lunghe una pagina e mezza ciascuna, il cui senso scaturisce soprattutto proprio dall’ordinato affastellarsi e stratificarsi dei 100 romanzi-fiume che lo compongono.

manganelliGiorgio Manganelli

5 pensieri su “Audio-racconto n.2

  1. grazie, ricevo e tengo da conto.

    in effetti alle consonanti toscane non volevo rinunciare (cioè, magari attenuare, ecco, magari è il caso 😉 )

  2. non so, a me piacciono quelle “g” lunghe e sottili, sdrucciolevoli (da Cortazar c’è una “genealogia” che m’ha dato i brividi), e le consorelle “c” soffiate via. detesto le dizioni asettiche, senza appoggiature, colori, corpo.

  3. si accettano suggerimenti su inflessione, cadenza, dizione, siccome quei che ascolta la propria voce è sordo nella capacità critica, et appoggiarsi dèe sull’altrui.

I commenti sono chiusi.